Microcredito: un esempio di sistema emergente

Conoscete il Microcredito ?

Il microcredito è un concetto divenuto di moda nel 2006, grazie al Nobel per la pace consegnato a Muhammad Yunus, il padre del microcredito.

In 2 parole Muhammad Yunus ha fondato in Bangladesh una banca per finanziare microprogetti imprenditoriali. Vengono prestate piccole somme a gruppi di persone sotto la soglia della povertà e senza alcuna garanzia. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare i tassi di rimborso superano il 98% e la banca di Muhammad Yunus (Grameen Bank) riesce attraverso gli interessi a stipendiare 12.500 persone.

Per approfondire la cosa, potete affidarvi a wikipedia. Questa è un’intervista a Muhammad Yunus:

Tramite il sito web di queste due organizzazioni: GlobalGiving e Kiva è possibile donare somme da far entrare nel circolo del microcredito.

Interessante è la possibilità di scegliere e seguire nel tempo l’attività a cui è destinato il credito. Il restituito poi può essere “reinvestito” in un’altro progetto. Sarebbe stata a mio parere una buona scelta dare degli interessi, anche minimi, a chi presta il denaro (l’utente finale) dato che la natura del progetto non è quella di donare ma di concedere un prestito.

Può dar spunto a molte considerazioni il fatto che questi progetti vengano definiti Microcredito P2P o P2P Charities.

Non mi piace molto accostare in questo modo il termine P2P a Microcredito, soprattutto perchè non è un vero P2P (forse solo Zopa lo è): nessun mendicante del Bangladesh vi presterà denaro.

Però leggendo di alcune proprietà del microcredito (quello originale della Grameen Bank) mi sono saltate in mente analogie con i Sistemi Adattivi Complessi.

Sperando di aver dato uno spunto di riflessione a chi sa di cosa sto parlando, farò un esempio vicino alla realtà per chi si è perso.

Pensiamo ad una rete P2P classica come quelle di file sharing (es. eMule) che può essere considerata un sistema adattivo complesso. Il sistema di microcredito ha alcuni punti in comune con una rete di questo genere.

Prima di tutto “i clienti finanziati sono titolari del 94% del capitale” della Grameen Bank, così come i nodi di eMule formano la rete P2P stessa.

Singolarmente, un povero non da fiducia ad un istituto di credito tradizionale, così come il singolo utente di eMule tende a scaricare il più possibile senza dare nulla in cambio alla comunità.

Il microcredito viene concesso “a piccoli gruppi di richiedenti che sono moralmente impegnati ad aiutarsi l’un l’altro in caso di difficoltà”. Quindi il piccolo gruppo grazie all’impegno morale è più stabile nei pagamenti rispetto al singolo. Questo comportamento nella rete eMule è simulato nell’assegnare una priorità maggiore ai nodi che condividono di più. Al posto di un impegno sociale che crea coesione e mutua assistenza c’è una tecnologia che crea coesione tra chi è più altruista nello scambio.

E da quì si può andare avanti con le analogie non strettamente legate ai sistemi di P2P informatici ma a tutti quei sistemi sociali ed economici che sono terreno di studio della teoria dei sistemi complessi.

Il Microcredito è un’altro esempio di come, da un sistema confuso e poco affidabile, derivino grazie a semplici regole, dei comportamenti emergenti utili.

Le teorie dei sistemi complessi sono la rivoluzione del XXI secolo ? Vanno applicate a scenari prima impensabili ?

Come si potrebbe trasformare ad esempio il sistema di creazione e distribuzione dell’energia (argomento topico del XXI secolo) in un Sistema Adattivo Complesso ?

Ringrazio tutti quelli che hanno avuto la voglia di leggere tutto l’articolo, rimanete sintonizzati per sviluppi e commentate.

Mi rimetto a studiare Ingegneria del Software.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: